Corrispondenza esatta
Cerca nei titoli
Cerca nei contenuti
Cerca nei post
Cerca nelle pagine
testimonial
Filtra per categoria
Cani & gatti
Editoriali
Mercato
Notizie
Personaggio
Pesci & co
Piccoli mammiferi
Rettili & anfibi
Uccelli

Il dobermann deve la sua esistenza a Karl Friedrich Louis Dobermann, un esattore delle imposte che, lavorando occasionalmente come accalappiacani, aveva la possibilità di entrare in contatto con numerosi soggetti, prediligendo i più mordaci. Dobermann era un appassionato di pinscher, una razza allora molto comune e accoppiando cani di questo tipo ottenne Bismarck, una femmina nera con focature gialle, che può essere considerata capostipite della razza.

Successivamente si è ricorsi al contributo di altre razze: il cane dei macellai (progenitore dell’attuale rottweiler, che ha determinato il tronco lungo, il collo potente e il carattere coraggioso e combattivo), il pastore della Beauce (responsabile dell’aumento di taglia e del colore nero-focato), il Manchester terrier (che ha determinato focature più intense ma anche costruzione poco robusta e carattere nervoso) e il greyhound (che ha contribuito al miglioramento del carattere e all’aumento della taglia ma anche al muso a punta e alla linea ventrale troppo retratta). Si è parlato anche del weimaraner, che sarebbe “responsabile” del colore blu.

Se i primi cani erano aggressivi e mordaci, non così sono i dobermann odierni, che vantano un equilibrio psichico e un’affidabilità di tutto rispetto.

cane dobermann vimax magazine

dobermann, Cenni di standard

Il dobermann è un cane di media taglia, di forte costruzione e ben muscoloso e, soprattutto il maschio, è praticamente inscrivibile in un quadrato. La testa ha cranio forte, stop poco sviluppato ma perfettamente percettibile, tartufo ben sviluppato (nei cani neri è nero, in quelli marroni è di un tono più chiaro), muso ben proporzionato rispetto al cranio, labbra ben aderenti alle mascelle con pigmento scuro (nei cani marroni può essere di un tono un po’ più chiaro), mascelle con chiusura a forbice.

Gli occhi sono di media grandezza, ovali, di colore scuro (nei cani marroni è ammesso un tono un po’ più chiaro), le orecchie sono integre, di adeguata grandezza, attaccate lateralmente alla parte più alta del cranio e portate idealmente aderenti alle guance. Il collo è asciutto e ben muscoloso, il dorso solido e corto, la groppa quasi impercettibilmente inclinata, il ventre nettamente rilevato.

cane dobermann vimax magazine

La coda è integra e portata, in maniera ideale, arcuata leggermente verso l’alto.

Gli anteriori, visti da ogni lato, sono quasi diritti e perpendicolari al suolo, di costruzione forte con spalle ben muscolose. I posteriori sono potenti, perpendicolari al suolo e paralleli con coscia fortemente muscolosa.

La pelle è ben pigmentata, il pelo è corto, liscio e ben adagiato, distribuito regolarmente su tutta la superficie del corpo, senza sottopelo. I colori sono: nero o marrone, con focature di tinta ruggine ben pronunciate e delimitate su muso, guance e sopra gli occhi, su gola, petto, metacarpi e metatarsi, piedi, faccia interna delle cosce, attorno all’ano e alla punta delle natiche. Altezza nei maschi: 68-72 cm (peso 40-45 kg); nelle femmine: 63-68 cm (peso 32-35 kg).

cane dobermann vimax magazine

il dobermann, Un difensore “doc”

Se da un lato i dobermann sono numericamente meno rispetto al passato, dall’altro è molto migliorato il loro carattere: oggi il dobermann è un cane attento, duttile e intelligente, desideroso di apprendere, saldo di nervi e quindi incapace di reazioni esagerate sia di paura che di aggressività. In famiglia è molto affettuoso ed espansivo, ama stare con i bambini purché ben educati e rispettosi e gli piace sentirsi sempre attivo. Una caratteristica di razza è la grande sensibilità, per questo ha bisogno di coerenza e fermezza, mai di nervosismo e irascibilità, e con il partner umano deve creare un profondo rapporto di fiducia e rispetto.

È un perfetto cane da difesa: possiede un innato senso di protezione, è coraggioso e deciso davanti a qualsiasi cosa possa minacciare il padrone e tutto il nucleo familiare di cui si sente parte integrante, è capace di reagire con grande coraggio davanti a un pericolo per tornare a essere il piacevole compagno di casa ad allarme cessato.

Essendo privo di sottopelo soffre le temperature più rigide e farlo vivere all’esterno, per quanto fornito di una cuccia, non è la situazione ideale. (I cani del servizio sono dell’Allevamento di Stefusto e Verdiano di Augusto Rosi, www.stefusto.com) – (Autore: Lorena Quarta)

 

Inserisci un commento